Danni osservati su ponti in seguito a terremoti

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Rotture di pile

Rottura a flessione

Quattro carenze strutturale sono state identificate:

– resistenza a flessione inadeguata. Questa è una diretta conseguenza dei bassi livelli di forza sismici utilizzati in fase di progetto. Di solito, le reali sollecitazioni possono raggiungere fino a tre o quattro volte il livello previsto in fase di progetto. La resistenza flessionale ottenuta con i vecchi metodi di progettazione in campo elastico è del tutto simile a quella ottenuta con i moderni metodi di progettazione in duttilità, ma con la sostanziale differenza che non sono stati previste particolari disposizioni per garantire un comportamento duttile alle pile. Ne consegue che la pila una volta raggiunta la resistenza a flessione subisce un collasso in quanto sprovvista di capacità di maturare deformazioni plastiche (assenza di duttilità a flessione);

– mancanza di una adeguata lunghezza di ancoraggio delle barre longitudinali che comporta uno sfilamento delle barre durante l’evento sismico;

– duttilità delle pile è presente ma inadeguata. Recenti terremoti hanno dimostrato che possono richiedere livelli di duttilità in postamento molto alti (in alcuni casi anche fino a 6 o 8). La Fig. 1.2 (b) mostra un esempio di rottura a flessione di una cerniera plastica in un recente sisma;

– in Giappone, durante il terremoto di Kobe (1995), si sono manifestate rotture delle pile per flessione-taglio come conseguenza di una interruzione improvvisa dell’armatura longitudinale di base della pila. La progettazione non teneva conto della traslazione dei momenti per effetto del taglio.

(a)

(b)

(c)

(d)

Fig. 1.2 (a) rottura per mancato confinamento della colonna 1994 Northridge terremoto; (B) mancato confinamento delle barre longitudinali, 1995 terremoto di Kobe; (C) inadeguata resistenza flessionale nella zona superiore della pila a causa di una improvvisa interruzione dell’armatura longitudinale di base e inadeguato confinamento delle barre alla base, Hanshin Expressway 1995 terremoto di Kobe; (D) corretta rottura per flessione 2004 terremoto di Mid Niigata Prefecture.
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

3 thoughts on “Danni osservati su ponti in seguito a terremoti

  1. Hi there, I discovered your blog by the use of Google while searching for a comparable topic, your website came up, it appears to be like good. I have bookmarked it in my google bookmarks.

  2. Do you mind if I quote a few of your articles as long as I provide credit and sources back to your blog? My blog site is in the exact same area of interest as yours and my users would definitely benefit from some of the information you present here. Please let me know if this okay with you. Appreciate it!|

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *